Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se continui ad utilizzare questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
 Ulteriori informazioni
Stai visualizzando i post della categoria Vita di coppia (Mostra tutti)
nov novembre 25 2018 18

Angela Marchese

La violenza domestica, subiscono le donne e i loro figli


L’Organizzazione Mondiale della Sanità ritiene che una donna su tre nell'arco della propria vita sperimenti una qualche forma di violenza fisica e/o sessuale.
In Italia la violenza sulle donne è un fenomeno diffuso e ancora in gran parte sommerso. Secondo l’ISTAT (2015) 6 milioni e 788 mila donne hanno subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale. Le donne che hanno subito stupri sono 652 mila. Nel 62,7% dei casi lo stupro è stato commesso da partner o ex, che risultano essere tra coloro che commettono le violenze più gravi.

Altrettanto gravi le molestie e i ricatti sessuali sul lavoro. Si stima che siano 8 milioni 816mila (43,6%) le donne fra i 14 e i 65 anni che nel corso della vita hanno subito qualche forma di molestia sessuale e che 3 milioni 118mila le donne (15,4%) che le hanno subite negli ultimi tre anni. [Continua]

set settembre 12 2017 17

Perché scelgo sempre l'uomo sbagliato?

  • 12/09/2017

Perché non mi chiama? Perché preferisce uscire con gli amici? Perché mi tratta sempre male? Perché se mi ama così tanto non lascia la moglie? Dopo tutti questi anni che ci frequentiamo?
Se non riesci a rispondere a tutti questi perché, forse la risposta è una sola: è l’uomo sbagliato. E se così fosse, come mai ci cadi sempre? E non riesci ad uscirne?

Donne al limite dell’autolesionismo, disperate, sottomesse, stanche, in molte calpestano l’orgoglio, accusano la sfortuna, si barricano dietro la rassegnazione e ripetono lo stesso copione. Per comprendere come mai i nostri desideri spesso ci conducono tra le braccia delle persone che meno ricambiano, serve un po’ di coscienza critica e sicuramente un salto nell'infanzia.

Stili di attaccamento e relazione di coppia

Gli uomini sbagliati non arrivano per caso, né rappresentano una [Continua]

dic dicembre 19 2014 14

Angela Marchese

La dipendenza affettiva: quando l'amore diventa ossessione


La dipendenza affettiva è una forma patologica di amore caratterizzata da assenza cronica di reciprocità nella vita affettiva, in cui l'individuo “donatore d'amore a senso unico”, vede nel legame con un’altra persona, spesso problematica o sfuggente, l'unico scopo della propria esistenza e il riempimento dei propri vuoti affettivi.

Non sempre la differenza tra amore e dipendenza affettiva è chiara. L’elemento distintivo sta nel grado di autonomia dell'individuo e nella sua capacità di trovare un senso in se stesso. Chi è affetto da dipendenza affettiva, non essendo autonomo, non riesce a vivere l'amore nella sua profondità e intimità. La paura dell'abbandono, della separazione, della solitudine generano un costante stato di tensione. La presenza dell'altro non è più una libera scelta, ma è vissuta come una questione di vita o di morte: [Continua]

nov novembre 21 2014 14

Angela Marchese

Una vita di coppia felice. Con impegno è possibile


La realtà del “vivere insieme” ci insegna che il percorso di ogni coppia si snoda attraverso una serie di momenti diversi e intrecciati che, a volte, si discostano molto da quella che era la proiezione iniziale. In principio ci sono l’attrazione, l’innamoramento, il corteggiamento, l’unione, il sesso, l’attaccamento, spesso si arriva al matrimonio, poi ci si scontra con la gelosia, l’insoddisfazione, l’infedeltà e magari si sperimentano anche l’abbandono e la separazione.

Non esiste la storia perfetta. Nemmeno l’"anima gemella" è perfetta: non risponderà mai all'intera lista di requisiti del nostro partner ideale. Eppure tutti noi alimentiamo visioni del perfetto amore. Desideriamo rapporti senza conflitti, pieni di comprensione, rispetto e tenerezza. Spesso però, anziché goderci il presente e le meraviglie della relazione [Continua]

ott ottobre 20 2013 13

Angela Marchese

Tradimento, coppia, infedeltà. E' possibile fidarsi ancora?


Il tradimento ancora oggi rappresenta uno degli aspetti più delicati della relazione umana. Il termine tradimento deriva dal latino tràdere, che significa “dare, affidare, consegnare”. In generale, indica il venir meno alla fede data, in senso più esteso, significa rivelare inopportunamente; in senso figurato venir meno a qualcuno, mancargli.

Molte sono le forme secondo cui il tradimento può manifestarsi: esistono grandi e piccoli tradimenti, tradimenti intollerabili e tradimenti “innocenti” e talvolta un unico tradimento può contenere molti altri di diversa natura. L’adulterio per esempio, ne racchiude varie forme: venir meno ad un impegno, deludere la fiducia e le aspettative, tradire l’intimità, rompere un patto.

All'interno della coppia il tradimento dà l’avvio ad una frattura che modifica l’andamento e i [Continua]

mag maggio 20 2013 13

Soli dopo la separazione. Come rifarsi una vita

  • 20/05/2013

Ritrovarsi soli alla fine di una relazione è un momento doloroso e traumatico. Scopriamo come sopravvivere alla separazione dal proprio partner e rifarsi una vita.

Uno tra i fenomeni che caratterizza ormai da qualche decennio la nostra società riguarda l’instabilità dei legami, soprattutto quelli di natura affettiva tra coniugi, conviventi o semplicemente amanti. Trovarsi soli dopo la separazione, dopo anni e anni di vita passata insieme a far progetti e a pianificare un’intera esistenza, può essere un evento davvero traumatico. Come un tornado che porta via con sé tutto ciò che trova lungo il suo cammino lasciando il posto ad un insensato caos, così la rottura di un legame lascia un enorme senso di solitudine e tristezza fuori e dentro di noi.

La separazione appare come la rottura di un equilibrio che per anni aveva funzionato e adesso [Continua]

set settembre 12 2010 10

Angela Marchese

I conflitti in coppia: come affrontarli e superarli


Se una persona crede che amore voglia dire non avere problemi, non avere conflitti, si sbaglia di grosso. Le discussioni, le contraddizioni, i litigi sono inevitabili, se si vuole vivere in coppia. Entro certi limiti, sono addirittura auspicabili. Permettono di chiarire le proprie posizioni, di confrontarsi e di crescere, di fare passi successivi nello sviluppo della coppia, di trovare nuovi equilibri.

Ognuno di noi è unico e irripetibile, quindi abbiamo opinioni divergenti, desideri e bisogni differenti, ragion per cui possiamo incorrere in litigi, disaccordi e conflitti. In questi casi non è produttivo evitarli e reprimere le proprie esigenze. E’ meglio trattare sul momento ciò che si sente, affrontare subito ciò che capita: frustrazioni, sofferenze, offese, tradimenti.. ma uno alla volta.

Saper gestire i conflitti significa sapere fare una buona [Continua]

MADE BY KAPPERO.it WITH