Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e per studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Se continui ad utilizzare questo sito web, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
 Ulteriori informazioni
Stai visualizzando i post con il tag famiglia (Mostra tutti)
mag maggio 20 2017 17

Angela Marchese

Mio figlio adolescente si taglia. Cutting e autolesionismo


Il cutting, ovvero tagliarsi su braccia e gambe con oggetti appuntiti come coltelli, lamette, pezzi di vetro, lattine usate, rappresenta l’ultima frontiera dell’autolesionismo giovanile. Si stima che circa il 10% dei teenager tra i 13 e i 16 anni facciano ricorso al cutting, dunque oltre 200mila adolescenti, di questi il 90% sono femmine e spesso utilizzano i social network come vetrina di esposizione e richiesta di aiuto. Negli ultimi anni il fenomeno di emulazione attraverso i social è aumentato del 30%.

Come spiega lo psichiatra Charmet, con una grande esperienza clinica tra i giovanissimi: "Tagliarsi è un rito ipnotico e catartico. Il coltello che scava nella pelle, la vista del sangue, il batuffolo d'ovatta che si macchia, la ferita che diventerà una cicatrice e dunque un trofeo. Può essere la rabbia contro un'ingiustizia subita, un rifiuto [Continua]

feb febbraio 25 2016 16

Angela Marchese

Le paure nell'infanzia e nell'adolescenza


La paura è antica quanto l’uomo. Essa può venire considerata come un meccanismo autoprotettivo utile alla crescita del bambino, in quanto attiva alcune reazioni che servono a difenderlo dai potenziali pericoli che provengono dall'ambiente. Le paure sono frequenti nella vita dei bambini e cambiano in base all'età: se nell'infanzia ci si trova di fronte a paure di tipo più “irrazionale” (mostri e fantasmi), crescendo esse divengono sempre più complesse ed articolate, interessando la sfera sociale e relazionale (ad es. la paura di apparire inadeguati). La paura può diventare patologica quando si attiva senza che vi sia un pericolo reale, o quando si manifesta con una intensità eccessiva, decisamente sproporzionata allo stimolo che l’ha provocata.

Le paure più frequenti nell'età evolutiva

La paura del buio è certamente una tra le più [Continua]

set settembre 19 2011 11

Italiani: la famiglia prima di tutto

  • 19/09/2011

"Quando c'è la salute c'è tutto" recita un vecchio adagio. Ma per gli italiani non è esattamente così. Per loro c''è qualcosa di ancora più importante della salute: la famiglia.

A rivelarlo (ma forse non è proprio una sorpresa) è l'Ispo, l'Istituto per gli studi sulla pubblica opinione, di Renato Mannheimer, che ha condotto uno studio appositamente per l’Osservatorio salute, un progetto di Astra Zeneca che si propone di monitorare nel tempo gli atteggiamenti degli italiani in questo campo.

Dal punto di vista metodologico, lo studio è stato condotto integrando un’indagine quantitativa (un questionario sottoposto a un campione di 800 italiani rappresentativo della popolazione) e una qualitativa (due focus group con otto partecipanti ciascuno di età compresa tra i 30 e i 45 anni, che negli ultimi due anni si erano sottoposti ad almeno due tipi di cura alternativa e/o [Continua]

MADE BY KAPPERO.it WITH