Logo Angela Marchese
Psicoterapia on line Parliamo di...(current) News Risorse Contattami

Non riesco a fare a meno di.. verificare, lavare, riordinare. Come liberarsi dalle ossessioni

Ossessioni e compulsioni possono essere ben tollerati dalla persona oppure rivelarsi motivo di sofferenza. Possono essere superate. Vediamo come

Ossessioni e compulsioni costituiscono fenomeni comuni ed estremamente diffusi. Talvolta hanno carattere doloroso, straziante, inaccettabile sia per chi personalmente ne soffre, sia per chi indirettamente ne è a contatto. E’ possibile trovare un rimedio e una via d’uscita.

Le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi che affiorano alla mente, in modo intrusivo, e che vengono percepiti come estremamente fastidiosi e inopportuni. Le persone giudicano le proprie ossessioni come eccessive e insensate, causa di emozioni sgradevoli, quali ansia, disgusto o un generico disagio. Gli innumerevoli sforzi per contrastarle hanno un successo solo momentaneo.

Le ossessioni sono molto più diffuse di quanto si possa credere, al punto che, occasionalmente, ne soffre circa il 90% della popolazione generale. Le più comuni riguardano il timore di essere contaminati (da batteri, o da prodotti per le pulizie domestiche e da fluidi organici) il timore di agire, più o meno consapevolmente, in modo violento (ad es. aggredire un familiare o uno sconosciuto.

Sono ossessioni anche i frequenti pensieri disturbanti a sfondo religioso o sessuale oppure dubbi ricorrenti sull'affidabilità del proprio comportamento (ad es. il timore di non aver spento il gas, il timore di essere omosessuale, o la paura di aver commesso un errore in una relazione scritta).

Le compulsioni, definite anche rituali o cerimoniali, sono comportamenti ripetitivi (lavarsi le mani, riordinare, controllare) o azioni mentali (contare,  pregare, ripetere formule mentalmente), messi in atto per ridurre il senso di disagio e l’ansia provocati dai pensieri e dagli impulsi tipici delle ossessioni; costituiscono cioè un tentativo di elusione del disagio, un mezzo per cercare di conseguire un controllo sulla propria ansia.

Le persone con un’ossessione che riguarda la contaminazione possono lavarsi costantemente le mani fino a provocarsi delle escoriazioni. Altre possono ripetutamente controllare di aver chiuso il gas per la paura ossessiva di far scoppiare la casa; altri contano oggetti ripetutamente per la paura di averli perduti;  altri ripetono determinate parole, pregano continuamente, spiegano minuziosamente certi fatti, o accumulano grandi quantità di tutto ciò che si ritiene potrebbe servire in futuro.  

In generale, tutte le compulsioni si trasformano in rigide regole di comportamento spesso bizzarre e decisamente eccessive e assumono un carattere talmente abituale e meccanico che vengono attuate, a scopo preventivo anche in assenza di “idee fisse”. Diventano azioni studiate e prestabilite, eseguite con cura meticolosa, che non possono in alcun modo essere interrotte o modificate nella loro sequenza.

Il Disturbo Ossessivo – Compulsivo, DOC è solitamente caratterizzato da ossessioni e compulsioni. Almeno l’80% delle persone affette da DOC sperimenta entrambi questi fenomeni, ma vi sono una certa percentuale di soggetti che non mettono in atto compulsioni e ricorrono ad altre strategie per cercare di tranquillizzarsi e di gestire il disagio che deriva dalle ossessioni. Non tutte le compulsioni inoltre sono riconducibili a un vero disturbo. Alcuni rituali, come alcune pratiche religiose o certe scaramanzie, fanno parte della vita di tutti i giorni. Preoccupazioni normali, come la paura di contrarre una malattia, possono aumentare durante periodi di forte stress.

L’attenzione clinica si rende necessaria soltanto quando i sintomi persistono, causano molto disagio o interferiscono pesantemente con la vita di tutti i giorni.

Scopri le diverse tipologie di DOC

Come liberarsi dalle ossessioni

Può essere difficile e penoso ammettere di avere ossessioni: spesso si fa di tutto per nasconderlo ad amici e parenti. Se pensate di essere affetti da un disturbo ossessivo-compulsivo e le vostre ossessioni sono intense e frequenti e i rituali impegnano molto del vostro tempo, è consigliabile rivolgersi ad uno specialista.

Molto utile una psicoterapia orientata alla comprensione dei sintomi e sulla base della gravità riportata è utile la combinazione con una terapia farmacologica personalizzata. Molto efficace è la Terapia EMDR per l'elaborazione dei traumi e delle esperienze passate all'origine dello sviluppo della sintomatologia del controllo ossessivo.

Ai fini della guarigione è importante imparare a parlarne liberamente: ammettere di avere un problema è il primo grande passo per affrontarlo e risolverlo.

Pubblicato su Tablò - Giornale di Acerra - Gennaio 2015



APPROFONDISCI ALTRI TEMI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubbblicato

Parliamo di...

Adolescenti iperconnessi. Like addiction, Vamping e Challenge sono le nuove patologie

Adolescenti iperconnessi. Like addiction, Vamping e Challenge sono le nuove patologie

Il bisogno di apparire o di esserci ad ogni costo può generare, ad di là del gioco, ben altri problemi sociali e psicologici per cui spesso la famiglia richiede un intervento psicologico

Il disturbo da attacchi di panico

Il disturbo da attacchi di panico

Uno dei disturbi più frequentemente riportati dai pazienti. Come si manifesta, quali le cause e come gestirli.

Come si manifestano i Disturbi Ossessivi?

Come si manifestano i Disturbi Ossessivi?

Ossessioni e Compulsioni possono manifestarsi in diversi modi. Scopri quali e come liberarsene

Sei il protagonista del tuo cambiamento

Concediti la possibilità di essere felice, da subito.

design komunica.it | cms korallo.it